Home page - Convegni e seminari - Giornate pedagogiche della Scuola Cattolica - Per una scuola inclusiva: per tutti e per ognuno  
Per una scuola inclusiva: per tutti e per ognuno    versione testuale
IX Giornata Pedagogica della Scuola Cattolica, Roma 22 Ottobre 2016






L’art. 34 della Costituzione italiana dichiara solennemente che «la scuola è aperta a tutti». Ciò vuol dire che nessuno può esserne escluso per motivi «di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali» (art. 3). Di conseguenza la legislazione italiana è da tempo tra le più avanzate in materia di integrazione delle diverse abilità dei propri alunni.

Dall’integrazione, che per qualcuno può intendersi come assorbimento all’interno di un contesto già strutturato, si è passati oggi a parlare di inclusione, che contiene in sé anche un significato di accoglienza e apertura incondizionata all’altro. Ancora di più, una scuola inclusiva vuole essere una scuola in cui ognuno – dal normodotato al disabile – possa sentirsi a casa e possa trovare risposta alle proprie specifiche esigenze di educazione e di istruzione.

Per una scuola cattolica l’accoglienza è da sempre un fattore costitutivo, che nel caso delle varie forme di disabilità richiede specifiche competenze tecniche accanto alla naturale attenzione per i più deboli.
La nona Giornata Pedagogica è stata quindi occasione per  riflettere su questo tema con la presenza  di due massimi esperti del settore: il  prof. Dario IANES  dell'Università di Bolzano e  la prof.ssa Marisa R. PAVONE dell'università di Torino.  Nel pomeriggio  sono state presentate alcune esperienze di inclusione scolastica da parte di scuole cattoliche, il dibattito in plenaria ha concluso i lavori. 
Introduzione ai lavori  a cura del prof. Ernesto DIACO direttore dell'ufficio nazionale per l'educazione la scuola l'università; moderatore  del dibattito sulle  Buone Pratiche il prof. Sergio CICATELLI  direttore del CSSC.

Nel corso della giornata è stato presentato il XVIII rapporto del Centro Studi " A scuola nessuno è straniero"  ELS - La Scuola, 2016