Segreteria:Simonetta De Angelis
 Pastorale degli Italiani nel mondo - Spiritualità 
Spiritualità
preghiera alla Madonna dei Migranti

Madre dolcissima di Cristo e Madre nostra, noi migranti,
che il destino e la povertà hanno condotto a cercare fortuna nelle varie nazioni d'Europa, vogliamo oggi dichiarare il nostro indistruttibile amore per te.
Tu sai che dentro il nostro cuore conserviamo ancora intatte le cose più care che abbiamo portato con noi quando un giorno partimmo lontano: il dolore dei parenti, l'ultimo addio degli amici, la tristezza dei vicini di casa, le cadenze del nostro dialetto, il ricordo struggente del nostro paese, delle sue vie, delle sue chiese, delle sue tradizioni; l'austera bellezza del nostro mare e dei nostri monti.
Tu sai che conserviamo gelosamente ancora, intrisa di lacrime, l'immagine tua che la mamma ci mise nella valigia, con la raccomandazione che non avessimo mai a dimenticarci di te, o MADRE dei migranti, nostra compagna di viaggio e testimone silenziosa delle nostre solitudini.

Noi ti imploriamo ancora: cammina con noi! Oggi non abbiamo più bisogno del pane materiale, perché il benessere, che con tanto duro lavoro ci siamo procurato, conforta abbondantemente le nostre famiglie. Ma forse ci manca il gusto della vita, il senso della nostra esistenza, la ricerca appassionata dei valori dello spirito, il riferimento costante all'assoluto, a Dio.

Aiutaci a riscoprire la bellezza del silenzio, la gioia degli incontri, il sapore della conversazione, il gaudio dell'accoglienza, l'impagabile conforto dell'unità familiare, il valore della gratuità, la dolcezza del perdono.
Rendici capaci dello stupore. Liberaci dalla cattiveria. Facci comprendere che la sterlina, il franco, il marco non sono tutto! Che la vita non è solo businnes. Che una casa modesta dove si vive onestamente vale più di cento splendide ville dove regna l'ingiustizia e dove manca l'amore. Che anche il lavoro può diventare un idolo!

Sostituisci la nostalgia antica della nostra patria e del nostro paese con una insopprimibile nostalgia di cieli nuovi e di terre nuove, in cui possano regnare la pace, il rispetto, il dialogo, la ricerca del bene comune.
Proteggi le nostre famiglie. Benedici il futuro dei nostri figli perché seguano la verità e si lascino guidare dal Vangelo. Riempi di luce e di speranza le nostre case.
Donaci infine, o Madre, che hai conosciuto il migrare, la gioia della vera libertà. Fa che camminando lungo le strade di questo mondo verso il Regno siamo portatori della tua Parola, della tua Pace, fondata sulla Giustizia e sull'Amore. (+ Tonino Bello)