News
rss archivio
28/07/2017
Presentato a Roma il programma della 74ª Mostra del Cinema della Biennale di Venezia. Tra i 21 film in Concorso ci sono 4 registi italiani tra cui Paolo Virzì. Omaggio al passato con Venezia Classici e scommessa sul futuro con la Virtual Reality. Si accendono i riflettori sulla 74ª edizione della Mostra del Cinema della Biennale di Venezia (30 agosto – 9 settembre). Al Cinema Moderno di Roma è stato presentato il 27 luglio il cartellone dell’edizione 2017 del Festival: il presidente della Biennale, Paolo Baratta, e il direttore artistico del Festival, Alberto Barbera, hanno sottolineato come la Mostra sia avamposto culturale ma anche spazio di sperimentazione. “Continuiamo ad essere punto di riferimento per opere non destinate a clamorosi successi di botteghino ma che rappresentano momenti artistici e poetici degni di attenzione”, ha affermato il presidente Baratta. “I film che proponiamo – ha rimarcato il direttore Barbera – sono in certo qual modo la percezione del futuro...
25/07/2017
Nella stagione cinematografica appena conclusa, da settembre 2016 a giugno 2017, molti sono stati i film dedicati al tema del lavoro. La Commissione nazionale valutazione film Cei con l’Agenzia Sir ripercorre i titoli più significativi dell’anno, da recuperare ora in Dvd o nelle arene estive, opere che possono essere un’occasione utile per la riflessione in vista della Settimana Sociale di Cagliari (26-29 ottobre 2017). Iniziamo da "Io, Daniel Blake" Il regista inglese Ken Loach ha fatto del lavoro e della condizione degli operai il tema portante del suo cinema. A 80 anni e con titoli importanti nella sua lunga filmografia – tra gli altri, “Riff Raff” (1991), “Piovono pietre” (“Raining Stones”, 1993), “Paul, Mick e gli altri” (“The Navigators”, 2001) – firma un altro sorprendente capolavoro sulla condizione degli ultimi della società, in affanno per un lavoro, per vedere riconosciuta la propria dignità. È “Io, Daniel Blake” (“I, Daniel Blake”, 2016)...
in famiglia
Le visioni consigliate per tutta la famiglia
box office
Anno della fede
19/06/2017
«Tutte le volte che la famiglia nel lutto – anche terribile – trova la forza di custodire la fede e l’amore che ci uniscono a coloro che amiamo, essa impedisce già ora, alla morte, di prendersi tutto. Il buio della morte va affrontato con un più intenso lavoro di amore. “Dio mio, rischiara le mie tenebre!”, è l’invocazione della liturgia della sera. Nella luce della Risurrezione del Signore, che non abbandona nessuno di coloro che il Padre gli ha affidato, noi possiamo togliere alla morte il suo “pungiglione”, come diceva l’apostolo Paolo (1 Cor 15,55); possiamo impedirle di avvelenarci la vita, di rendere vani i nostri affetti, di farci cadere nel vuoto più buio» (Francesco, Udienza, 17 giugno 2015). La morte apre una falla nel tessuto familiare, di difficile rimarginazione. Solamente l’amore e la fede possono mitigare come un balsamo le ferite, aiutandoci a scorgere ancora un orizzonte di vita possibile. È su questo fronte che si concentra la riflessione del film “Collateral Beauty” di David Frankel, la 17. proposta...
Film della settimana
genere: Fantasy
regia: Nikolaj Arcel
giudizio: Consigliabile/problematico/dibattiti
Nella New York di oggi, il giovane Jake, tormentato da strane visioni, si rifugia in un mondo parallelo, segnato da conflitti e distruzioni. Qui conosce Roland, un pistolero, rimasto solo a contrastare la sopraffazione d ...
Interpreti: Matthew McConaughey (l'uomo in nero), Idris Elba (Roland Deschain/il pistolero), Tom Taylor (Jake Chambers, Claudia Kim (Arra Champignon), Fran Kranz (Pimli), Abbey Lee (Tirana), Jackie Earle Haley (Sayre), K ...
Archivio schede
film
regista
interpreti
ricerca avanzata »
Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali