News
rss archivio
07/12/2017
“Oggi siamo chiamati a prendere atto che viviamo in una società dove le provenienze culturali, etniche, sociali sono in continua differenziazione. La Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede, il Pontificio Consiglio per la Cultura, la Fondazione Ente dello Spettacolo lavorando insieme a qualificati rappresentanti delle comunità di confessioni cristiane, ebree e musulmane vogliono ascoltare e rilanciare la voce e lo sguardo dei registi, videomaker e dei creativi su temi urgenti e cruciali per la vita di tutti: migrazione, memoria, identità, accoglienza. Vogliamo scoprire, ascoltare, narrare le differenze. E il cinema in questo è uno strumento, un’arte, formidabile”. Così presenta la XXI edizione del Tertio Millennio Film Fest mons. Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo, rassegna che si terrà a Roma dal 12 al 16 dicembre 2017 al Cinema Trevi – Cineteca Nazionale (Csc) e alla Filmoteca Vaticana...
07/11/2017
È “Borg McEnroe” di Janus Metz il vincitore del Premio del pubblico Bnl alla 12a Festa del Cinema di Roma, che si è chiusa domenica 5 novembre. Il film sul celebre duello tennistico nell’estate del 1980 a Wimbledon, tra il campione in carica Bjön Borg (Sverrir Gudnason) e il giovane in ascesa John McEnroe (Shia LaBeouf), ha conquistato il pubblico di Roma, segnando così la conclusione dell’edizione 2017 della manifestazione capitolina. L’Agenzia Sir e la Commissione nazionale valutazione film della Cei hanno seguito le proiezioni stampa per tutto il periodo della Festa del Cinema. La Festa di Roma guarda a Hollywood (e New York): Il direttore artistico Antonio Monda aveva introdotto la 12a edizione della Festa di Roma sottolineando respiro internazionale della manifestazione, con la presenza di film provenienti da 31 Paesi. Passando in rassegna le opere della Selezione ufficiale, è evidente un ruolo da protagonista dell’industria culturale statunitense...
in famiglia
Le visioni consigliate per tutta la famiglia
box office
Anno della fede
19/06/2017
«Tutte le volte che la famiglia nel lutto – anche terribile – trova la forza di custodire la fede e l’amore che ci uniscono a coloro che amiamo, essa impedisce già ora, alla morte, di prendersi tutto. Il buio della morte va affrontato con un più intenso lavoro di amore. “Dio mio, rischiara le mie tenebre!”, è l’invocazione della liturgia della sera. Nella luce della Risurrezione del Signore, che non abbandona nessuno di coloro che il Padre gli ha affidato, noi possiamo togliere alla morte il suo “pungiglione”, come diceva l’apostolo Paolo (1 Cor 15,55); possiamo impedirle di avvelenarci la vita, di rendere vani i nostri affetti, di farci cadere nel vuoto più buio» (Francesco, Udienza, 17 giugno 2015). La morte apre una falla nel tessuto familiare, di difficile rimarginazione. Solamente l’amore e la fede possono mitigare come un balsamo le ferite, aiutandoci a scorgere ancora un orizzonte di vita possibile. È su questo fronte che si concentra la riflessione del film “Collateral Beauty” di David Frankel, la 17. proposta...
Film della settimana
genere: Drammatico
regia: George Clooney
giudizio: Complesso/problematico/dibattiti *
Stati Uniti, anni '50. Suburbicum ? una cittadina costruita subito dopo la guerra. Qui tutto appare in ordine e perfetto. La presenza per? di una famiglia di colore innesca episodi di razzismo sempre pi? forti. Nessuno p ...
Interpreti: Matt Damon (Gardner), Julianne Moore (Margaret/Rose), Noah Jupe (Nicky), Glenn Flesher (Ira), Alez Hassel (Louis), Gary Basaraba (Zio Mitch), Oscar Issac (Bud Cooper), Jack Conley (Hightower), Karimah Westbro ...
Archivio schede
film
regista
interpreti
ricerca avanzata »
Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali