News - Circo in festa: a Senigallia 10 mila persone per il primo festival del Circo  
Circo in festa: a Senigallia 10 mila persone per il primo festival del Circo


 
 
 
Senigallia - Piazza sempre gremita e una partecipazione entusiasta di circa 10 mila persone in tre giorni. Si è decisamente dimostrato un successo “Senigallia Circoinfesta”, primo festival del circo promosso dal Comune di Senigallia in collaborazione con il centro Inteatro di Polverigi.
 
Proposta come prologo alla “Notte della Rotonda” 2011, la manifestazione ha portato a Senigallia virtuosi equilibristi, giocolieri, acrobati, danzatori, caustici giullari che utilizzano la risata come veicolo di cambiamento.
Si è iniziato con i Cirko Vertigo (scuola torinese) e il loro “Cirque Decò” in omaggio al genere en travesti, per proseguire poi il giorno successivo con lo straordinario Leo Bassi, giocoliere e comico irriverente che ha proposto “The Best of Leo Bassi” e infine chiudere con “Cirk” del Pantakin Circo Teatro, attiva realtà italiana che prosegue il suo percorso di ricerca nell’ambito del Nouveau Cirque con uno spettacolo tra delicata poesia e fantasia. Come sempre è stato in particolare il grande maestro del circo italo francese Leo Bassi, da anni trasferito in Spagna dove è una vera e propria star anche televisiva, a galvanizzare e stupire il pubblico con le sue irresistibili gag. Sorprendente il gigantesco salvagente giallo a forma di papera che il pubblico, entusiasta, ha potuto abbracciare, sollevare e portare in trionfo nello spettacolo, incitato dallo stesso Bassi a lasciarsi andare e tornare bambini.
Per tre giorni, il Foro Annonario si è dunque trasformato in casa del “circo contemporaneo”, nuova disciplina che unisce teatro, danza e musica a numeri di abilità tipici del circo tradizionale (acrobazia, giocoleria, clown, arte equestre, arti aeree), dando vita a spettacoli originali, con una forte capacità innovativa e, allo stesso tempo, autenticamente popolari. Tre giorni per intraprendere un viaggio in un mondo dove la poesia, la fantasia e l’immaginifico regnano sovrani.
“Tre giorni – affermano gli organizzatori del centro Inteatro di Polverigi – che aprono la strada a una nuova avventura possibile per la città di Senigallia, così aperta e recettiva al contemporaneo nelle sue più stimolanti manifestazioni e espressioni. Un’esperienza da approfondire durante l’intero anno per candidare Senigallia ad essere un riferimento nazionale del circo contemporaneo”. (A. Piccinini – www.circusfans.net)