News - Casale, "Saltinbanco": il mondo circense vissuto dai ragazzi dell'Istituto Sacro Cuore  
Casale, "Saltinbanco": il mondo circense vissuto dai ragazzi dell'Istituto Sacro Cuore
Giovedì 5 aprile alle ore 9.45, il teatro dell’Istituto Sacro Cuore in viale Marchino ospita “Saltimbanco”

 
Si tratta di uno spettacolo circense a chiusura dell’omonimo progetto portato avanti dall’Istituto Ciofs di Casale Monferrato (diretto da Franco Oddone) insieme alle associazioni che da 3 anni lo promuovono, Viviamo In Positivo – Vip Alessandria Onlus e Passi di vita.
 
Da ottobre ad aprile Marzia (clown Ruzzolo), Raffaele (clown Lellone), Renato (clown Canticchio), Marco (clown Stropicciato) hanno incontrato ogni martedì gli allievi delle classi prime che hanno scelto di aderire a questa attività.
Saltimbanco è un progetto educativo che utilizza la pedagogia del circo sociale con tecniche circensi: clownerie, giocoleria, acrobatica, magia, nonché le metodologia didattica del lavoro di gruppo, attività che hanno portato i ragazzi a passare da “branco” a gruppo che insieme costruisce qualcosa di positivo.
Il trovarsi di fronte alla scelta di fare qualcosa (il progetto è libero per chi vuole aderire), la capacità di confrontarsi cn gli altri e i stare nella differenza di ognuno e l’andare oltre i propri limiti, la libertà di espressione del loro essere, sono stati al centro di tutta l’iniziativa.
Per Ruzzolo, Stropicciato, Lellone e Canticchio, ogni persona, ogni ragazzo è speciale, si sono resi strumento per la loro libera espressione creativa.
E qualcuno dei ragazzi ha, in modo significativo, detto: “non ci avete insegnato nulla, ci avete permesso di essere noi stessi, non giudicati, e di scoprire parti nascoste di noi che già esistevano e non conoscevamo”.
Con i ragazzi delle seconde si è dato vita a “Saltimbanco bis”, caratterizzato da incontri durante i quali si lavorato sul messaggio che i ragazzi stessi hanno scelto di portare al pubblico.
Da questo lavoro è nato un cortometraggio basato sull’amicizia, le scelta, il coraggio, che verrà presentato dopo lo spettacolo.