News - Festival di Montecarlo: una celebrazione ecumenica 
FESTIVAL DI MONTECARLO: UNA CELEBRAZIONE ECUMENICA
Migranti-press nr. 5 (30.01 - 05.02.2010)
 
 
MONTECARLO (Migranti-press) – Il 18 gennaio si è svolta la celebrazione ecumenica sotto il tendone del Festival internazionale del Circo di Montecarlo. È ormai una tradizione che durante il festival la Chiesa Monegasca organizzi questa grande celebrazione che vede riunite le comunità ecclesiali di diverse denominazioni presenti sul territorio della Costa Azzurra.
 
La Celebrazione è stata presieduta da mons. Bernard César Augustin Barsi, Arcivescovo di Monaco, insieme al Vescovo di Nizza Mons. Louis Sankalé e Mons. Vittorio Lupi, vescovo di Savona-Noli e delegato ligure per la Migrantes, alla presenza di S.A.S. Alberto di Monaco e dei suoi Ministri. Le Chiese cattolica, luterana, armena, caldea, hanno offerto la loro preghiera a “Cristo, vero testimone”, i canti erano guidati dalla corale della cattedrale di Nizza e accompagnati dalla Banda dei Carabinieri di Monaco. Il circo era presente con molti artisti ed alcuni hanno offerto un saggio della loro arte come i clown musicali italo-francesi Les Rossyanns, gli acrobati Les Anges du Cirque du Soleil, Petra e Roland Duss con le loro otarie californiane, ed il fantasista corto circuito. Alla Celebrazione hanno partecipato, i Direttori nazionali delle organizzazioni europee, cattoliche e protestanti, che offrono il servizio pastorale nel mondo del circo e che sono riuniti in un Forum permanente. Per l’Italia era presente il Direttore dell’Ufficio nazionale della Pastorale dei Circhi della Fondazione Migrantes, don Luciano Cantini.