News - Card. Bagnasco: ai giostrai di Genova, tutti noi "siamo dei pellegrini" 
Card. Bagnasco: ai giostrai di Genova, tutti noi "siamo dei pellegrini"
Genova, 3 gennaio 2012

 
"Siamo dei viaggiatori, Dio ci ha creato come dei viandanti, dalla terra al cielo, e la nostra vera patria, quella stabile, è Dio, il Paradiso. Voi che siete un popolo di viaggiatori, con il vostro stile di vita, ricordate a tutti noi che siamo dei pellegrini" e che "l'attaccamento morboso alle cose che caratterizza la nostra civiltà diventa più labile e relativo". Lo ha affermato l'arcivescovo di Genova e Presidente della CEI, card. Angelo Bagnasco, nella messa che ha celebrato il 3 gennaio 2012, presso la Fiera di Genova, per i giostrai e gli operatori del Luna Park di Genova. "Il vostro lavoro - ha detto ancora il porporato - è suscitare un sorriso ed oggi questo è tanto più importante viste le strette della crisi che tutti vediamo e sentiamo". "Non è facile far sorridere - ha proseguito - forse è più facile far piangere, ci vuole più impegno e verità in noi stessi ed il sorriso vero non è quello superficiale, fatto di vuoto, di niente - questa è un caricatura della gioia e della serenità". "Il sorriso vero - ha spiegato - nasce dal cuore e dall'impegno rispetto alla vita". Al termine della messa il cardinale ha parlato "dei problemi di carattere economico, che tutti conosciamo, e che sono anche preoccupanti" ricordando però "un dato culturale, ossia che nessuno si senta solo". Questo è un dato che "va oltre le contingenze economiche perché è un dato culturale, uno stile di vita. Dobbiamo tornare a vivere insieme".